<link rel="stylesheet" href="//fonts.googleapis.com/css?family=Roboto%3A400%2C400i%2C700">Richiesta del nuovo sistema tessera sanitaria 2019 — rinnovo e comunicazione delle spese sanitarie
Richiesta tessera sanitaria 2019

TESSERA SANITARIA: TUTTE LE NOVITÀ DEL 2019

La tessera sanitaria è un tesserino elettronico, con diverse funzioni che vanno al di là del semplice utilizzo per ottenere prestazioni sanitarie. 

Vediamo nei particolari di cosa si tratta e quando si usa.

Cenni introduttivi

Fino al 2003 questo era un semplice foglietto cartaceo nel quale veniva indicato il nome e i dati dell’intestatario e veniva registrato il nome del medico dell’ASL presso il quale l’intestatario era in cura. Dopo tale data è stato introdotto il tesserino plastificato, solo recentemente divenuto elettronico, che ha inglobato e sostituito anche il codice fiscale.

A partire dal 2011 sono state distribuite le nuove tessere con microchip che, alla scadenza naturale di quelle ancora in vigore, hanno man mano sostituito i tesserini che avevano il solo codice a barre.

Attualmente dovrebbero essere state tutte sostituite, ma ci possono essere differenze da regione a regione.

Chi ha diritto alla tessera sanitaria

Il tesserino sanitario viene mandato dal Ministero dell’Economia, in collaborazione con l’ASL e l’Agenzia delle Entrate, a tutti coloro che siano regolarmente iscritti all’anagrafe e che abbiano diritto al codice fiscale e alle prestazioni sanitarie.

In particolare:

  1. Coloro che sono hanno la cittadinanza italiana;
  2. Coloro che, pur non avendo la cittadinanza italiana, hanno il regolare permesso di soggiorno.

Questo documento, nel quale è registrato il codice fiscale, è indispensabile nel momento in cui si abbia necessità di accedere alle prestazioni sanitarie, così come ogni volta in cui sia necessario esibire il proprio CF.

Recentemente è stata aggiunta a questo documento anche la Carta Nazionale dei Servizi, che permette l’accesso ad alcuni servizi online.

Inoltre, consente di usare i servizi forniti dalla assicurazione europea di malattia (TEAM). Quest’ultima è valida in tutta l’Unione Europea e in alcuni paesi al di fuori dell’UE che hanno aderito (Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera).

Smarrimento tessera sanitaria

Come richiederla

Il tesserino viene spedito automaticamente a cura del Ministero dell’Economia al momento della registrazione anagrafica dopo la nascita.

Con la registrazione del nuovo nato in Comune o presso gli uffici anagrafe presenti negli ospedali, vengono inviati i dati al Ministero che provvede alla preparazione e all’invio del documento al proprio domicilio.

Quindi la richiesta per la tessera sanitaria 2019 non è necessaria, a meno che questa venga rubata o smarrita.

Tuttavia, in questa prima fase, ovvero alla ricezione del tesserino, quest’ultimo è valido solo per i servizi sanitari e come CF, mentre deve essere appositamente attivato per diventare a tutti gli effetti Carta Nazionale dei Servizi.

Se si è interessati a queste funzioni bisogna andare presso uno sportello abilitato con la tessera stessa e un documento d’identità. In questo modo verranno forniti i codici per poter avere il login ai servizi online.

Durata del documento

Questo documento scade dopo 6 anni. Nella parte posteriore del tesserino è indicata la data dopo la quale non è più valido.

Fanno eccezione le tessere sanitarie rilasciate a coloro che non hanno la cittadinanza italiana ma solo il permesso di soggiorno.

In tal caso la durata è inferiore e la tessera scade nella stessa data in cui scade il permesso di soggiorno.

Il rinnovo

Per quanto riguarda invece il rinnovo della tessera sanitaria, il cittadino italiano non dovrà preoccuparsi e non dovrà fare nulla perché quella nuova verrà inviata in automatico al proprio domicilio qualche mese prima della scadenza naturale.

Chi invece non è cittadino italiano ma ha il permesso di soggiorno, dovrà fare richiesta all’ASL presentando il documento che attesti il rinnovo dello stesso.

StatusDurata della tesseraRinnovo
Cittadino italiano6 anniAutomatico con invio al proprio domicilio
Cittadino straniero (comunitario o extracomunitario) con permesso di soggiornoDurata corrispondente alla durata del permesso di soggiornoRichiesta all’ASL dietro presentazione di rinnovo del permesso di soggiorno

Cosa fare in caso di smarrimento della tessera sanitaria

Poiché questo documento viene spedito in automatico senza che il titolare debba farne richiesta, qualcuno potrebbe chiedersi come si fa ad avere il duplicato della tessera sanitaria.

Nel corso degli anni, infatti, sebbene sia ancora valida, potrebbe succedere di smarrirla o che venisse rubata.

In tal caso ci sono diverse possibilità per avere una copia:

  • Andare direttamente all’ASL o all’Agenzia delle Entrate competente;
  • Telefonare al numero verde 800 030 070, dedicato a tutto ciò che riguarda la tessera sanitaria;
  • Usare il portale della tessera sanitaria nella sezione preposta.

Chi va direttamente all’ASL o all’Agenzia delle Entrate, deve portare la domanda di rifacimento della tessera sanitaria smarrita indicando i dati personali e il codice fiscale.

La domanda può anche essere portata da un’altra persona purché espressamente delegata dal titolare della tessera, allegando alla delega la copia del documento d’identità e il numero di CF.

Rinnovo tessera sanitaria

Chi sceglie la via telefonica o la tessera sanitaria online deve seguire le istruzioni degli operatori e fornire i dati personali e il proprio codice fiscale.

Per chi invece è domiciliato all’estero, la domanda può essere presentata tramite il Consolato.

In tutti i casi il nuovo tesserino verrà inviato per posta al proprio domicilio.

Che cos’è il Sistema Tessera Sanitaria

Entrato in vigore da pochissimo tempo, questo sistema è un vero e proprio portale online con due sezioni separate:

  1. una sezione per il cittadino;
  2. una sezione per gli operatori sanitari.

Attraverso questo sito è possibile, a seconda della regione di appartenenza, utilizzare alcuni servizi che permettono un risparmio di tempo e una semplificazione burocratica.

Ma come ottenere l’accesso al portale?

Per avere l’accesso al portale ci sono diversi metodi, a seconda del tipo di servizio che si vuole utilizzare.

Modalità d’accesso attraverso la CNS

Nonostante tutti siano in possesso della tessera sanitaria, per poter abilitare la CNS e avere accesso tramite questa è necessario fare richiesta ad una ASL territoriale abilitata.

Una volta ricevuto il PIN e il PUK bisognerà dotarsi di lettore di smartcard da collegare al pc, in modo che la tessera sanitaria con microchip venga letta direttamente.

Modalità tramite Fisconline

Per avere questo tipo di login è sufficiente avere un account sul portale dell’Agenzia delle Entrate Fisconline. Chi non ce l’ha può richiederla direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Questa modalità di accesso dà diritto a richiedere solo alcuni servizi.

Modalità tramite SPID

Lo SPID è un sistema di autenticazione che oggi permette l’accesso a tutti i siti della pubblica amministrazione a cui si abbia fatto richiesta. Questa modalità d’accesso dà diritto agli stessi servizi a cui si accede con Fisconline.

Che cosa pensi del nuovo Sistema Tessera sanitaria:
RISPONDERE

Quali sono i servizi per il cittadino

Per il cittadino sono presenti servizi che riguardano sia la semplificazione da un punto di vista burocratico-fiscale, sia la possibilità d richiedere servizi sanitari.

Consultazioni delle spese sanitarie effettuate

Questo servizio permette al cittadino di controllare le proprie spese sanitarie e chiedere eventualmente modifiche nel caso ci siano degli errori di registrazione. Questo è un servizio piuttosto utile per quanto riguarda la comunicazione delle spese sanitarie, in connessione con la presentazione della dichiarazione dei redditi.

In questo modo vengono portate direttamente in detrazione le spese sanitarie per chi utilizza il modello di dichiarazione dei redditi precompilato che l’agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei cittadini da maggio 2019.

Ci sono le 3 modalità di accesso a questo servizio.

1) Domanda di duplicato

Domanda di duplicato del tesserino smarrito o rubato: per accedere a questa sezione del sito è necessario avere la CNS, avendo in precedenza fatto abilitare la tessera presso gli sportelli dell’ASL.

2) Accesso al proprio fascicolo sanitario

Si tratta di una serie di portali paralleli, organizzati per Regioni, all’interno dei quali si trovano tutta una serie di servizi in ambito sanitario tra cui:

  • prenotazione di esami e visite mediche online;
  • pagamento del ticket online;
  • ritiro dei referti;
  • scelta e revoca del medico di base;
  • diario delle vaccinazioni;
  • gestione appuntamenti on line screening tumorali femminili.

Tuttavia, non tutti i servizi sono attivi in tutte le Regioni italiane. Anche in questo caso gli accessi possono avvenire tramite tessera sanitaria abilitata o SPID.

3) Esenzioni da reddito

Attraverso questo portale i cittadini possono gestire le richieste di esenzioni da reddito dalla presentazione online della domanda fino alla consultazione dello stato dell’esenzione e alla chiusura dell’esenzione stessa.

Questo tipo di servizio attualmente è attivo solo in alcune regioni che hanno fatto richiesta di collegamento.

Per poter accedere alla sezione del sito è necessario avere utilizzare la tessera sanitaria abilitata con il lettore di smart card.

Servizi per gli operatori sanitari

Una seconda sezione del portale è dedicata agli operatori sanitari.

L’accesso è permesso solo a chi svolge una professione in ambito sanitario, tra cui:

  • medici SSN e non;
  • odontoiatri;
  • professionisti sanitari;
  • strutture sanitarie SSN e non, oppure a intermediari fiscali;
  • associazioni di categorie e enti pubblici.

A seconda del tipo di interesse che i vari soggetti possono avere e alla funzione che svolgono possono avere l’accesso a sezioni diverse del portale.

Per esempio, i medici del servizio sanitario nazionale possono predisporre la ricetta elettronica e inviare i certificati di malattia, mentre gli altri medici e i professionisti sanitari possono inserire le spese sanitarie dei loro pazienti.

Allo stesso modo, le varie amministrazioni possono ricevere i certificati di malattia inviati dai medici del SSN.

Tessera sanitaria infografica

Pensi che userai il nuovo Sistema Tessera sanitaria:
RISPONDERE
Francesca Lombardi / Caporedattore
Le è piaciuto questo articolo? Condividelo con I suoi amici , per favore
Classifica
( 3 , average 5 from 5 )
Finanzaitalia.net
Commento: 2
  1. Emanuela

    Buongiorno, ho la tessera sanitaria in scadenza e ho cercato informazioni per il rinnovo. Ho visto che esiste un’altra tessera che si chiama carta nazionale dei servizi, potete spiegarmi la differenza? Grazie

    1. Francesca Lombardi (автор)

      Buongiorno Emanuela. La tessera sanitaria e quel documento che ha sostituito la tessera riportante il codice fiscale. Dal 2011 la tessera sanitaria è dotata di microchip ed è possibile, previa registrazione, abilitarla ad una serie di servizi aggiuntivi utilizzandola come carta nazionale dei servizi. In definitiva, la carta nazionale dei servizi non è altro che la tessera sanitaria dotata di microchip che previa abilitazione consente mi effettuare delle operazioni aggiuntive

Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:
Cliccando sul bottone "Pubblica il commento", io accetto il trattamento dei dati personali e autorizzo la presente politica della confidenzialità.