<link rel="stylesheet" href="//fonts.googleapis.com/css?family=Roboto%3A400%2C400i%2C700">Proposta saldo e stralcio Equitalia — modello facsimile, transazione e la sofferenza bancaria
Saldo e stralcio equitalia

SALDO E STRALCIO PER SANARE I PROPRI DEBITI – UNA PROCEDURA ALTERNATIVA DI PACE FISCALE

Fare pace con il fisco è una possibilità realizzabile grazie a delle misure adottate dallo Stato Italiano attraverso delle forme di cosiddetta pace fiscale, tra le quali spicca il “saldo e stralcio”.

Significa in termini semplici saldare quelle che sono le cartelle esattoriali inviate da Equitalia e a quel punto chiudere i conti, senza avere alcun debito alle spalle con il fisco.

Intro

C’è un termine però per la presentazione dell’apposita domanda per rientrare in questa misura che è costituito dal 30 aprile del 2019.

Il periodo di riferimento che viene pertanto saldato va dal 2000 al 2017 e si dovrà pertanto pagare in base a degli scaglioni di aliquote e tenendo conto dell’ISEE.

Questa misura infatti è stata adottata per tutti coloro che si ritrovano in serie difficoltà economiche e pertanto riescono ad usufruire di determinate condizioni per poter sanare i propri debiti.

La proposta di saldo e stralcio

La soluzione di questo tipo è una modalità che permette l’estinzione dei debiti senza mettere in pericolo il proprio denaro o la proprietà di immobili.

Infatti si ha il vantaggio sia per colui che è in debito, così da non mettere in pericolo il proprio patrimonio, sia per il creditore che vede saldato il debito in via quindi anticipata.

Parlare di tale proposta sta a significare un accordo di transizione di denaro tra debitore e creditore che viene sottoscritto e, in virtù della scelta di questo percorso, l’importo che viene versato è sicuramente inferiore a quello per cui si era debitori.

Questo accordo però non è così scontato come sembra, in quanto ha come condizione il fatto che debba essere accettato.

La preparazione della proposta

Per questo accordo di pace fiscale, anche se non necessaria, è consigliabile utilizzare la forma scritta.

Al suo interno sono quindi presenti i dati di entrambe le parti, ossia il debitore e il creditore e la cifra che bisogna versare per estinguere il debito.

Il motivo per cui c’è questo genere di richiesta, che vede una riduzione del debito da pagare si può anche omettere.

Un consiglio, nel caso chi leggesse fosse un debitore è quello di non provare mai a muovere il proprio creditore verso la pietà, ovvero rendendo paesi delle situazioni di difficoltà economica, perché altrimenti si potrebbe incorrere anche in un’istanza di fallimento o decreto ingiuntivo a proprio carico.

Invece nel caso in cui un debito risulti prescritto, la presentazione di tale proposta avrebbe come effetto quello di annullare la prescrizione.

Infatti si consiglia di consultare in questi casi dei professionisti che così possano studiare il caso e indicare quali sono le vie più adeguate da utilizzare.

Proposta saldo e stralcio

Esito positivo e negativo dell’accordo

Abbiamo visto come questa tipologia di proposta sanatoria sia da accettare e molto dipende appunto dal creditore, se preferisce chiudere velocemente il debito.

Infatti egli, una volta che la riceve può appunto rifiutarla o anche non rispondere; può anche succedere che il creditore invece avanzi una richiesta di pignoramento.

In questi casi il debitore non ha nessun tipo di diritto, se non solamente rivolgersi al giudice quando una volta che viene accettato il saldo e stralcio non viene però formalizzato dal creditore.

In questo caso infatti il debitore può chiedere di non essere tenuto a pagare eventuali spese processuali, ricorrendo all’appiglio della mancata buona fede da parte del creditore.

Quando la proposta è accettata e formalizzata

In questo caso ciò che è espresso nell’accordo sostituisce il vecchio debito e si passa alla fase di transazione.

Quello che segue è un saldo e stralcio fac-simile che rende più chiaro al lettore di cosa si compone questo modello di proposta:

Saldo e stralcio fac simile

A chi si rivolge

Questa proposta di estinzione del debito riguarda in particolar modo le imposte che non sono state versate per quanto riguarda l’IVA e la dichiarazione reddituale.

Così come quei contributi non versati alla casse di previdenza professionali o quelli riguardanti l’INPS da parte dei lavoratori autonomi.

Poiché nasce in particolare per coloro che sono in situazioni economiche difficili, si dovrà tenere conto per poter utilizzare questa misura dell’ISEE chenon deve essere superiore alla cifra di 20.000 euro.

Quindi dal debito in cui si incorre si verrà sottratti da sanzioni, interessi di mora e altre somme che si devono riguardo ai crediti previdenziali.

Nella tabella che segue sono delineati gli scaglioni che delineano la determinazione degli importi da corrispondere sulla base di tre diverse aliquote di riferimento:

VALORE ISEEALIQUOTA
Fino a 8.500 euro16%
Da 8.500 euro fino a 12.50020%
Oltre 12.500 euro35%

5 scadenze

Ci sono 5 scadenze entro le quali viene suddiviso l’importo del debito da estinguere:

  1. 30 novembre 2019: entro cui viene versato il 35% dell’importo;
  2. 31 marzo 2020: versamento del 20%;
  3. 31 luglio 2020: versamento del 15%;
  4. 31 marzo 2021: versamento del 15%;
  5. 31 luglio 2021: versamento del rimanente 15%.

Quando il pagamento è rateizzato viene applicato un interesse del 2% annuo.

Le fasi salienti del saldo e stralcio

Il primo passaggio necessario è quello di avere la certezza di quanto ammonta il debito e non affidarsi a conteggi sommari.

Spesso ci si rivolge alle banche, attraverso una visura che così delinea l’importo esatto del debito oppure chiedendo un conteggio al creditore per un’estinzione anticipata.

A questo punto sapendo la somma che deve essere estinta si può elaborare la proposta e in questo caso assumeranno punti salienti:

  • L’interlocutore: ovvero il creditore; infatti bisogna anche avere chiara la parte con cui si tratta. Spesso questi si rivolge a società di recupero crediti che avanzano le loro proposte a recuperare l’intera somma e riuscire a chiudere la trattativa di saldo e stralcio, significa ottenere la riduzione della somma e l’estinzione del debito;
  • L’opportunità: nel senso che il saldo e stralcio non ha la caratteristica di obbligo, ma è una concessione che accetta di fare il creditore;
  • La strategia: ovvero la capacità di argomentare in maniera efficace la propria posizione debitoria e trovare quei punti di vantaggio affinché il creditore accetti la proposta;
  • Il fattore convenienza: ovvero entrambe le parti dalla sottoscrizione del saldo e stralcio hanno dei vantaggi;
  • L’accordo in forma scritta: permette di essere una garanzia e dare vita alla fase transattiva.

Saldo e stralcio infografica

Saldo e stralcio: sofferenza bancaria

In questo caso il creditore è la banca stessa e l’accordo che sana il debito permette di chiuderlo anticipatamente, con il versamento di una somma inferiore rispetto al debito precedentemente esistente.

I vantaggi anche in questo caso sono per entrambe le parti:

  1. Il debitore: pagherà una cifra minore e non dovrà ritrovarsi in azioni legali; inoltre potrà anche accedere in altro momento ad un nuovo credito, non risultando un cattivo pagatore. Potrà pagare in un’unica soluzione o anche a rate con l’applicazione di un interesse.
  2. Il creditore: in questo caso la banca, che recupererà il credito in via istantanea a che se in misura inferiore, ma non avrà il problema di agire legalmente contro il debitore, trovando un risparmio sia di tempo che di denaro.

La percentuale con cui si effettua il saldo con la banca non è sempre identica, ma varia in base alla posizione della parte debitoria: lo sconto infatti che si è registrato va dal 20% fino anche all’80%.

Si ha pertanto il conseguimento della cosiddetta transazione a saldo e stralcio.

Credi che il bollo auto sia una tassa giusta e calcolata in maniera uniforme?
RISPONDERE

E nel caso di mutui ipotecari presenti?

Molti si chiederanno se questa misura può valere anche in quei casi in cui si ha la casa all’asta.

In questa situazione, considerando anche il possibile valore in discesa che può avere un immobile e le procedure di esecuzione che possono diventare anche molto lunghe, si può chiudere in maniera bonaria anche questa posizione.

Infatti le banche trovano maggiore “guadagno” nell’incassare in maniera certa anche somme minori, invece che portare avanti delle procedure che possono avere degli esiti non certi e con tempistiche spesso lunghe.

Ottenere l’accettazione dell’accordo

Ottenere l’accettazione dell’accordo di saldo e stralcio comporta di certo essere capaci di negoziare e sapere come la banca ragiona quando si trova di fronte ad una proposta del genere.

In questo caso è sempre consigliabile avvalersi dell’assistenza di professionisti che riescano a leggere bene la propria posizione di debito e sappiano appunto trattare e negoziare per raggiungere un accordo che sia positivo per entrambe le parti.

Transazione saldo e stralcio

Dove rivolgersi?

La possibilità di chiudere i conti con il fisco saldando la propria posizione debitoria, ha sicuramente generato una crescita esponenziale delle richieste.

Infatti per questo motivo è stato previsto un potenziamento degli sportelli appositi presso gli uffici dislocati su tutto il territorio nazionale dell’Agenzia delle Entrate.

Sono state predisposte anche delle aperture straordinarie, soprattutto in considerazione dell’imminente scadenza dei termini e delle festività a ridosso.

Un’altra strada che si può seguire è anche quella online con delle guide messe a disposizione per accompagnare l’utente alla compilazione della documentazione e per l’invio tramite casella di posta elettronica certificata.

 

Sei d’accordo con l’introduzione del Superbollo?
RISPONDERE
Francesca Lombardi / Caporedattore
Le è piaciuto questo articolo? Condividelo con I suoi amici , per favore
Classifica
( 2 , average 5 from 5 )
Finanzaitalia.net
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:
Cliccando sul bottone "Pubblica il commento", io accetto il trattamento dei dati personali e autorizzo la presente politica della confidenzialità.

Privacy Preference Center

      Necessary

      Advertising

      Analytics

      Other