<link rel="stylesheet" href="//fonts.googleapis.com/css?family=Roboto%3A400%2C400i%2C700">Richiesta TFR anticipato — dove trovare e compilare il modulo e facsimile, anticipo tfr dipendenti pubblici e privati
Modulo richiesta anticipo tfr prima casa

RICHIESTA ANTICIPO TFR: COSA DEVI SAPERE

Cosa interessa sapere al lavoratore riguardo questa norma sul Trattamento di fine rapporto?

Analizzeremo nei successivi paragrafi come si fa a richiedere il TFR in anticipo e se ci sono delle differenze che sono state previste nel caso si dovesse parlare dell’anticipo TFR per dipendenti pubblici, rispetto all’ambito privato.

Che cos’è questo modulo?

L’anticipo del TFR rappresenta uno strumento messo a disposizione dal legislatore per dare l’opportunità ad un lavoratore di ricevere anticipatamente una considerevole percentuale di ciò che spetterebbe al termine del rapporto di lavoro.

Perchè possa avvenire tale anticipo serve comunque avere lavorato per almeno 8 anni nella medesima azienda e, l’importo che ammonta lo si può calcolare per un valore del 70% massimo e deve comunque essere giustificato.

Tale misura risulta in vigore per quanto riguarda il settore privato, presente appunto nell’art. 4 del D.L. 185/2008.

Il settore pubblico

Mentre per quanto riguarda il settore pubblico ancora è un tema in forte dibattito. Quindi questa richiesta anticipo TFR, permette di avere una certa liquidità anche se un contratto di lavoro non è terminato o non si è arrivati alla pensione.

Però ci sono dei casi ben determinati e previsti che permettono di usufruire di tale opportunità, dove l’istituto dell’INPS gioca sempre un ruolo fondamentale nelle stime e nelle decisoni di applicare tale norma ai casi che si presentano.

Le differenze

Nel lavoro privato, come dicevamo, sevre avere 8 anni di anzianità e già questa diventa un requisito fondamentale che apre l’accesso alla richiesta dell’anticipo di questo trattamento.

In pratica quella liquidità che di solito si percepisce dopo che cessa un rapporto di lavoro, che appunto viene maturata mensilmente e che comprende anche eventuali ferie non godute così come permessi o altri premi, si può ricevere fino ad una certa percentuale in forma anticipata.

Lettera richiesta anticipo tfr

La presenza dei requisiti necessari

Così come la motivazione valida espressa nella richiesta del lavoratore, vengono analizzati e validati sia dal datore di lavoro, ma anche dall’INPS, che appunto andrà ad erogare fino a massimo il 70% di TFR che fino a quel momento è stata accantonata.

Il regolamento infatti prevede un 30% di salvaguardia che rimane appunto bloccato e verrà pertanto erogato solo al termine del rapporto lavorativo.

Il settore pubblico e privato

Le specifiche delineate non sono ancora invece previste nel settore pubblico dove è forte il dibattito è forte, con l’Associazione dei consumatori che esprimeva l’ipotesi di concedere tale anticipo per quelli assunti in forma determinata a partire da maggio 2000, mentre nel caso di contratto indeterminato da gennaio del 2001.

Stai pensando di chiedere l’anticipo del TFR al tuo datore di lavoro oppure potrai decidere di farlo in futuro?
RISPONDERE

Come si esplica tale anticipo

La tabella che segue riassume invece come si esplica tale anticipo per i lavoratori privati:

Settore privatoAnzianità maturata: 8 anni 
1° casoSi raggiunge un massimo del 75%: quando si ha la motivazione per affrontare spese sanitarie gravi per sé o per i figli
2° casoSi ottiene il 75%: quando la liquidità serve ad acquistare la prima casa o per sé stessi o per i propri figli
3° casoSempre la soglia del 75%: per effettuare delle ristrutturazioni sulla prima abitazione
4° casoSi ottiene il 30%: quando non si presenta nessuna motivazione e documentazione a riguardo.

Un ulteriore aspetto è quello che affronta il tema dell’’anticipo TFR e della tassazione che ne consegue, poichè si ha la possibilità di scegliere:

  1. Se il TFR si destina all’azienda;
  2. Se invece lo si utilizza come un Fondo pensione.

Infatti in base alle motivazioni cambia anche l’imposta di tassa che vede:

  • Per le spese straordinarie o sanitarie per casi gravi: una tassazione che va dal 15 al 19%;
  • Per ristrutturare la prima casa: sul 23%;
  • Riguardo altre richieste particolari che vengano accettate: la tassazione rimane sempre al 23%.

Richiesta anticipo TFR infografica

In azienda o fondo pensione

A partire dal gennaio del 2007 le norme stabilivano per i lavoratori, riguardo alla gestione del TFR, due possibilità di scelta, dove oltretutto valeva anche la regola del silenzio-assenso.

Lasciarlo in azienda

Ciò significava che utilizzando questa sorta di opzione, tale liquidità poteva venire richiesta solamente in situazioni particolari e definite. Infatti era percepibile per:

La regola è sempre quella degli 8 anni di anzianità lavorativa e la domanda si può presentare una volta soltanto sempre per un valore al massimo del 70% su ciò che è stato accantonato.

Quando si fa richiesta per Fondo Pensione

In questo caso riguarda quel denaro destinato alla propria pensione, che pertanto non trova limite alle volte che è possibile richiederlo, arrivando al tetto del 75% del fondo totale.

Si può fare domanda anche per l’acquisto della prima casa o per ristrutturarla.

I motivi per i quali richiederlo

Nello specifico inoltre si può anche approfondire i diversi casi e motivi per cui viene richiesto l’anticipo del trattamento di fine rapporto.

Richiesta anticipo TFR prima casa

Avendo in primis i requisiti fondamentali per farne richiesta, si ha la possibilità di avere della disponibilità economica per comprare la prima casa o anche per i figli, i quali devono risultare maggiorenni.

Tale richiesta si può presentare esclusivamente una volta e lo si intende in modo assoluto.

Oltre all’acquisto la validità si estende anche se bisogna effettuare delle ristrutturazioni o lavori straordinari di condomini.

Tale denaro può essere percepito anche nei casi si motivasse di dover costruire da sé la prima casa.

Per spese sanitarie e mediche

Riguarda sia le spese che si affrontano per sé stessi o per qualche familiare a carico.

Esse però subiscono una valutazione da parte delle strutture di competenza, che inviano poi le ricevute e tutta la documentazione all’INPS che farà le sue ulteriori verifiche. In questo caso ed è unico, la domanda può essere presentata anche più volte.

Non si ammette invece la richiesta riguardo l’anticipo TFR per acquisto di auto, in quanto non sempre tale denaro può essere speso per tutti i tipi di necessità.

Nonostante questo però in base alle situazioni e alla valutazione che potrebbe fare il datore di lavoro, può comunque essere presentato il modulo e trovare anche riscontro positivo.

Modulo richiesta tfr anticipato

Modulo: dove trovarlo e come compilarlo

Come si fa a ottenere tale anticipo?

Una volta che si volesse usufruire di tale misura, bisogna innanzitutto compilare un apposito modulo richiesta TFR anticipato, da presentare al proprio datore di lavoro insieme anche ad una lettera di richiesta.

A tale documentazione si aggiungno le copie dei propri documenti personali, quindi di identità oltre a quelli che dimostrano e certificano il motivo per cui avviene tale richiesta.

Tipo di motivazione

In base infatti al tipo di motivazione è sempre l’Ente di riferimento il quale rilascia una documentazione certificativa: ad esempio una struttura sanitaria in relazione alle spese necessarie e urgenti che il soggetto deve sostenere.

Oppure se quando si procede all’acquisto di un immobile sarà l’atto di compravendita o il contratto preliminare a certificare la richiesta del lavoratore.

Hai chiesto l’anticipo del TFR al tuo datore di lavoro in passato?
RISPONDERE

Quando viene concesso

Quando il TFR in via anticipata viene concesso, anche il datore di lavoro deve provvedere ad espeltare alcune pratiche, quali ad esempio far firmare al proprio dipendente una specie di liberatoria che rende ufficiale il consenso di ques’ultimo a ricevere l’anticipo.

La documentazione da compilare, quindi: fac simile di richiesta anticipo TFR o il modulo richiesta TFR anticipato si possono trovare anche online, anche se è necessario fare attenzione che siano del 2019.

Tutti documenti raccolti e preparati possono essere inviati op tramite Fax o per Raccomandata.

Francesca Lombardi / Caporedattore
Le è piaciuto questo articolo? Condividelo con I suoi amici , per favore
Classifica
( 3 , average 5 from 5 )
Finanzaitalia.net
Commento: 4
  1. Andrea

    se volessi sapere anticipatamente a quanto ammonta il mio TFR, come posso effetuare il calcolo?

    1. Francesca Lombardi (автор)

      In realtà il calcolo non è complicato: si deve ottenere la quota annua che viene fuori dalla somma degli stipendi percepiti in un anno a loro volta divisi per 13,5.

  2. Antonio

    La richiesta di anticipo di TFR potrebbe mettere in difficoltà economica un’azienda?

    1. Francesca Lombardi (автор)

      Certamente! Infatti le richieste si possono soddisfare entro alcuni limiti che ogni anno sono per il 10% di chi rientra nei requisiti e solo per il 4% del totale dei dipendenti.

Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:
Cliccando sul bottone "Pubblica il commento", io accetto il trattamento dei dati personali e autorizzo la presente politica della confidenzialità.