<link rel="stylesheet" href="//fonts.googleapis.com/css?family=Roboto%3A400%2C400i%2C700">Carta acquisti 65 anni — la carta prepagata paypal dove si acquista e come farlo a poste italiane
Carta acquisti

CHE COS’È LA CARTA ACQUISTI E COME FUNZIONA

Nel nostro Paese da alcuni anni è stato introdotto un nuovo bonus per le famiglie con bambini piccoli e per gli anziani a reddito basso.

Si tratta della carta acquisti, di cui certamente avrai già sentito parlare.

In realtà, si tratta di una normale carta per il pagamento elettronico, simile al bancomat o alle carte di credito. Vediamo allora quali sono le differenze con queste e in che cosa consiste il bonus.

Come si usa questo bonus

Le normali carte per il pagamento elettronico prevedono che la cifra spesa venga addebitata a cui che è intestatario della carta.

I pagobancomat addebitano immediatamente (o quasi) la cifra sul conto corrente, mentre tutte le spese effettuate con la carta di credito vengono addebitate mensilmente, nel mese successivo a quello in cui sono state effettuate.

Questo bonus, invece, prevede che gli importi spesi vengano addebitate allo Stato.

Cosa fare per uttilizzarla

Per poterla utilizzare bisogna recarsi nei negozi che hanno stretto una convenzione con lo Stato.

In alcuni casi, gli stessi esercizi espongono un bollino che segnala la possibilità di ottenere ulteriori sconti e promozioni per i possessori della card.

Generalmente si tratta di sconti del 5%, a volte non cumulabili con altre promozioni, a vantaggio esclusivo dei possessori della carta.

Non tutte le spese possono essere pagate attraverso questo beneficio.

Il bonus può essere sfruttato

Infatti, il bonus può essere sfruttato da chi ne ha diritto per:

  • Generi alimentari;
  • Spese sanitarie;
  • Bollette di gas e luce.

Gli alimenti e i farmaci devono essere acquistati negli esercizi commerciali abilitati ai pagamenti nel circuito Mastercard (negozi di alimentari, farmacie, parafarmacie).

Un altro vantaggio per i titolari è quello di poter usufruire di servizi gratuiti come la misurazione della pressione o del peso.

Invece, per saldare le bollette di gas e luce bisogna andare in un qualsiasi ufficio postale e chiedere di scalare la cifra dalla card.

Esiste infatti una convenzione con poste italiane per la carta acquisti.

Saldo carta acquisti

Quanto vale e come chiedere il saldo

La card offre un bonus di 40 euro ogni mese. L’importo viene ricaricato sulla card una volta ogni sessanta giorni per un totale di 80 euro. La ricarica viene effettuata nei mesi dispari (gennaio, marzo, maggio, luglio, settembre, novembre).

Per conoscere il saldo della carta acquisti, ci sono alcune alternative:

  • Chiedere l’aggiornamento presso all’ufficio postale o sul sito di Poste Italiane;
  • Iscrivendosi al servizio di SMS carta acquisti al numero verde 666.888, si riceverà un messaggio ogni volta che viene effettuato un acquisto con l’importo speso e l’ammontare del bonus rimanente. Verrà inviato un messaggio anche per segnalare i nuovi accrediti mensili;
  • Telefonando al numero verde 800.130.640, si riceverà immediatamente un SMS con il saldo aggiornato;
  • Per le chiamate da cellulare la telefonata è a pagamento secondo il piano tariffario dell’utente e il numero è 199.100.8881.

Quali sono i requisiti per richiederla

Per avere il diritto di godere della card, oltre ad avere un reddito ISEE inferiore a una determinata cifra, bisogna avere un figlio con meno di tre anni o avere più di 65 anni.

Nella tabella seguente sono indicati esattamene i requisiti:

Requisito baseReddito ISEERedditi percepiti
Avere un figlio da 0 a 3 anni<6.938,78 euro
Avere da 65 a 70 anni<6.938,78 euro<6.938,78 euro
Oltre 70 anni<6.938,78 euro<9.251,71

Esistono quindi due card

  1. la carta acquisti 65 anni;
  2. quella minori di tre anni.

Tuttavia, concedono gli stessi benefici.

Se si pensa di averne diritto, si può chiedere informazioni per la carta acquisti a poste italiane, oppure all’INPS. Sono questi, infatti, gli uffici dove si può presentare la domanda.

Il modulo per la domanda

Il modulo per la domanda può essere scaricato dal sito dell’INPS o delle Poste, oppure si può richiedere in qualsiasi ufficio postale.

Nel 2019 è stato modificato e semplificato, cosicché è dovrebbe essere facilmente compilabile da chiunque.

Assieme al modulo per la domanda, bisogna presentare un documento che attesti l’identità del richiedente, una fotocopia del documento stesso, e il modello ISEE.

Due modelli diversi

Esistono due modelli diversi per la domanda:

  1. uno per gli over 65;
  2. uno per i genitori con figli inferiori a 3 anni.

Tutte le informazioni, suddivise per le due casistiche, si possono reperire sul sito del Ministero all’indirizzo www.mef.gov.it carta acquisti.

Nel caso in cui la richiesta non venisse accettata, si riceve dall’INPS una lettera con la risposta negativa.

La carta acquisti infografica

Non possono averlo

Oltre ai requisiti anagrafici e economici per la card per gli over 65 anni, colui che fa richiesta e il coniuge di chi fa richiesta non possono avere:

  • oltre una intestazione di contratto di energia elettrica domestica;
  • oltre una intestazione di contratto di fornitura di gas domestica;
  • la proprietà di più di un automezzo;
  • oltre all’eventuale proprietà della prima casa non si deve possedere una quota maggiore del 25% di altri immobili con destinazione d’uso di tipo abitativa;
  • non si può possedere una quota maggiore del 10% di altri immobili con destinazione d’uso non abitativa in Italia o all’Estero;
  • non si può avere un patrimonio di valore maggiore di 15.000 €;
  • non avere la residenza in istituto di cura o in istituto di pena a carico dello Stato.

I genitori dei figli con meno di 3 anni per poter richiederlo: cosa fare

Invece per poter richiedere il bonus per chi ha figli con meno di 3 anni i genitori non devono avere:

  • oltre una intestazione di contratto di energia elettrica domestica e una non domestica;
  • oltre due intestazioni di contratto di fornitura di gas domestica;
  • la proprietà di più di due automezzi;
  • oltre all’eventuale proprietà della prima casa non si può possedere una quota maggiore al 25% di altri immobili ad uso abitativo;
  • non si può possedere una quota maggiore al 10% di altri immobili ad uso non abitativo in Italia o all’Estero;
  • non si può avere un patrimonio di valore maggiore di 15.000 €.

Scadenza carta acquisti

Il Ministero ha dichiarato che questa carta non ha scadenza. Ciò vuol dire che non è necessario rinnovarla.

Tuttavia, è necessario dimostrare di averne diritto ogni anno.

Infatti, a differenza della card, la dichiarazione ISEE ha durata annuale e va ripresentata ogni anno. Quindi, se l’ISEE scade e non viene rinnovata, anche la carta acquisti non ha più titolo per essere attiva.

Due mesi prima della scadenza dell’ISEE viene richiesto al titolare della card di presentare una nuova ISEE per poter continuare a godere dei benefici ottenuti.

Sarà quindi importante ripresentarsi all’ufficio dove è stata presentata la domanda di ISEE (comune, caf o altro ufficio preposto) con i dati aggiornati, in particolare quelli relativi al reddito.

Scadenza carta acquisti

Altri tipi di carte elettroniche per acquisti

Oltre a questo beneficio offerto dallo Stato per le famiglie con bambini piccoli e per gli over 65 a basso reddito, esistono altre carte elettroniche – oltre alle classiche carte di credito e bancomat – che si possono utilizzare per fare acquisti in tranquillità.

Si tratta di carte prepagate, tra cui le più diffuse e famose sono Postepay e Paypal.

Mentre, però, Postepay funziona come una classica carta prepagata, Paypal ha qualche particolarità che la rende diversa dalle altre.

La carta acquisti è un bonus per famiglie con figli piccoli o per over 65 anni. Che cosa ne pensi?
RISPONDERE

Informazioni sulla Paypal

Attraverso questa carta non solo si può fare qualsiasi pagamento sul circuito Mastercard, ma si possono anche predisporre e ricevere bonifici senza conto corrente.

Infatti, la carta paypal possiede un proprio codice IBAN, attraverso il quale si possono fare tutte le operazioni che normalmente si effettuano dal conto.

Oltre ai bonifici, si possono fare accreditare stipendio o pensione e addebitare le bollette.

Differenze delle carte di credito

Esistono però alcune differenze delle carte di credito, in particolare per quanto riguarda i limiti di utilizzo:

  • le spese non possono superare i limiti della ricarica;
  • c’è un tetto massimo di 10.000€ di giacenza totale.

Si tratta di uno strumento di pagamento molto utile e sicuro, valido non solo sul circuito Mastercard italiano, ma anche su quello internazionale.

Dove si acquista paypal

Vediamo, allora, la carta prepagata paypal dove si acquista.

  • Si può richiedere online dal sito Paypal o da quello di Lottomatica. In questo caso si potrà richiedere la spedizione al proprio domicilio oppure ritirarla presso un punto vendita Lottomatica;
  • Si può richiedere direttamente in un punto vendita Lottomatica;
  • Si può acquistare in un punto vendita Feltrinelli.

Per attivarla è necessario accedere al sito Paypal e seguire la procedura di attivazione. Nel caso si sia già titolari di un conto Paypal, si può collegare la carta.

Dopo aver visto come acquistare carta paypal, vediamo come si fa a ricaricarla.

Come si fa a ricaricarla

I metodi per ricaricarla sono diversi e hanno modalità e costi diversi.

Se si ha un conto paypal collegato, si può ricaricare attraverso quello ma con un importo minimo di 10 euro. Sotto i cento euro ha una commissione di un euro.

Oppure si può utilizzare un punto vendita Lottomatica. In questo caso la commissione è di 0,90€ fino ai 400 euro, poi è gratuito.

Poiché è dotata di IBAN, può anche essere ricaricata attraverso un bonifico.

Alcuni bancomat prevedono anche questa funziona, e sono quelli che fanno parte del circuito Quimultibanca. Infine, si può fare la ricarica attraverso un’altra carta paypal o da un’altra carta sempre emessa da Lottomatica.

In quel caso bisogna accedere al sito di Lottomatica e fare la richiesta del trasferimento compilando tutti i campi necessari per l’operazione.

Che cosa pensi dei pagamenti elettronici?
RISPONDERE
Francesca Lombardi / Caporedattore
Le è piaciuto questo articolo? Condividelo con I suoi amici , per favore
Classifica
( 3 , average 5 from 5 )
Finanzaitalia.net
Commento: 4
  1. Massimo

    Dalla carta acquisti posso prelevare dei contanti?

    1. Francesca Lombardi (автор)

      No, in quanto è un aiuto che permette di effettuare della spesa a carattere alimentare o pagare le utenze come gas e luce.

  2. Marianna

    Chi possiede la Carta acquisti può usufruire di qualche scontistica?

    1. Francesca Lombardi (автор)

      Si. Ci sono dei negozi o farmacie convenzionate che permettono di applicare uno sconto del 5%. Inoltre ad esempio nelle farmacie si può richiedere anche la misurazione della pressione e del peso in forma gratuita.

Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:
Cliccando sul bottone "Pubblica il commento", io accetto il trattamento dei dati personali e autorizzo la presente politica della confidenzialità.

Privacy Preference Center

      Necessary

      Advertising

      Analytics

      Other