<link rel="stylesheet" href="//fonts.googleapis.com/css?family=Roboto%3A400%2C400i%2C700">Piattaforme trading online in Italia 2019 — migliore piattaforma di trading gratis
Piattaforme trading online Italia 2019

CHE COS’È IL TRADING ONLINE E COME FARLO

Il trading online è una pratica che prevede l’acquisto e la vendita di titoli finanziari su internet.

Negli ultimi anni il trading è sempre più diffuso grazie alla relativa facilità con cui accedere alle piattaforme di trading e alla prospettiva di guadagnare facilmente.

Cenni introduttivi

Il guadagno si ottiene acquistando i titoli e rivendendoli ad un prezzo superiore.

A differenza di quello che pensano molti, non è un gioco e guadagnare non è facile.

Anzi, se non si conosce il mondo della finanza e se non ci si tiene informati, è certamente più probabile perdere soldi piuttosto che guadagnarne.

Quindi, se si vuole entrare in questo mondo, è necessario studiare come funzionano i mercati finanziari, capire cosa può succedere e sapere affrontare i momenti di crisi che possono presentarsi: se, per esempio, ci si fa prendere dal panico, i risultati non potranno che essere negativi.

Come funziona il trading online

Trading è una parola che deriva dall’inglese e significa letteralmente “commerciare”. In effetti, si basa su transazioni di titoli attraverso un sistema di compra-vendita.

Per poterlo mettere in atto, si deve accedere a un portale che ha la stessa funzione di un broker, ovvero delle finanziarie che per conto dell’utente comprano e vendono i titoli indicati.

Piattaforme trading

Broker: che cos’è

Come tutte le agenzie finanziare, tra i broker troviamo vari tipi di soggetti: banche, assicurazioni, società di marketing – dette anche SIM – e società nate esclusivamente per il trading online. Ovviamente il loro servizio si paga, quindi, a seconda del contratto, si paga una commissione su ogni operazione effettuata.

Se si è clienti di una banca che fornisce l’home banking, si può fare trading direttamente dal sito della banca, senza doversi appoggiare ad altre piattaforme di trading online.

Quali sono i vantaggi?

Rispetto ai classici investimenti, il trading online ha degli indubbi vantaggi che ne hanno decreto il successo negli ultimi anni e ne hanno aumentato la diffusione in modo esponenziale.

Rimane comunque una certa diffidenza nei confronti di questo tipo di investimenti, spesso dovuta più che altro alla scarsa conoscenza del mercato finanziario.

Del resto, se non si è a conoscenza delle dinamiche della Borsa, è meglio lasciar perdere o almeno dedicare un po’ di tempo allo studio prima di avventurarsi in una impresa che potrebbe risultare rischiosa.

Tra i vantaggi possiamo enumerare:

  • Costi: si tratta di un metodo di investimento meno costoso di quelli tradizionali;
  • Facilità d’uso: almeno da un punto di vista materiale, è abbastanza facile utilizzare le varie piattaforme, costruite proprio per offrire al cliente un’ottima esperienza utente;
  • Possibilità di accedere direttamente e in tempo reale alle quotazioni e ad altri dati tecnici;
  • Libertà di agire in autonomia e di sperimentare le proprie conoscenze;
  • Possibilità di agire sul mercato azionario, ma anche su titoli di Stato, fondi di investimenti;
  • Orario per gli investimenti corrispondente a quello dell’apertura della Borsa (9-17:30), ma possibilità anche di accedere all’afterhours.

Chi può farlo

Come abbiamo visto nei vantaggi del trading, questa forma di investimento è particolarmente adatta per chi desidera occuparsi dei propri investimenti in autonomia.

Queste piattaforme forniscono infatti un’ampia libertà d’azione, mettendo a disposizione dell’utente tutti gli strumenti che utilizzerebbe un professionista.

Ragionare come un professionista

Tuttavia, per trarne dei vantaggi economici, bisogna saper ragionare come un professionista e cercare di mettersi nelle stesse condizioni di chi lo fa per mestiere.

Ciò vuol dire dedicare molto tempo per studiare e capire le dinamiche finanziarie, sacrificando tempo e magari, nei primi tempi, rischiando di perdere qualcosa.

È molto importante anche avere un programma ben strutturato, capace di resistere agli ondeggiamenti del mercato finanziario e sul medio-lungo periodo recuperare ciò che si potrebbe aver perso nel breve periodo.

Come scegliere la piattaforma da utilizzare

Se non avete ancora fatto trading online e volete provarci, la prima cosa da fare è scegliere la piattaforma a cui affidarvi. Questo non è affatto un aspetto secondario, anzi è fondamentale per poter agire in un sistema che non vi crei problemi.

Vediamo quali sono gli elementi principali di cui tenere conto prima di fare la vostra scelta.

Sicurezza

È essenziale che si tratti di una piattaforma certificata. Poiché si tratta di transazioni di denaro, bisogna essere sicuri al 100% di chi è l’intermediario con cui state lavorando.

La sicurezza non dipende solo dall’onestà della piattaforma stessa, ma anche dei sistemi di sicurezza che a sua volta garantisce.

Il rischio che venga “bucata” da un hacker non dovrebbe mai essere corso.

Usabilità

Se questa caratteristica oggi è fondamentale in qualsiasi tipo di sito internet, a maggior ragione è di primaria importanza per chi fa investimenti.

Non devono esserci intoppi pratici, in modo da poter dedicare tutta quanta l’attenzione agli investimenti senza distrazioni causate da link che non funzionano o anche solo dalla difficoltà di interagire con il sito.

Costi

In questo caso bisogna valutare i costi in relazione ai servizi offerti, cercando il miglior compromesso tra resa e spesa.

Inoltre, possono esserci costi diversi a seconda del tipo di operazioni che si sceglie di fare.

In linea di massima, è necessario pagare un abbonamento mensile, oltre al costo dell’operazione. Tuttavia, in alcuni casi, effettuate un certo numero di operazioni, viene scontato il canone mensile.

Altri elementi importanti

  • Possibilità di provare gratuitamente il portale: oltre alle caratteristiche oggettive, ce ne possono essere altre che dipendono dal gusto e dall’attitudine dell’utente. È fondamentale poter provare il servizio per capire se ci si trova bene;
  • Tipo e qualità degli strumenti messi a disposizione: una piattaforma completa deve mettere a disposizione dell’utente tutti gli strumenti necessari a poter agire in piena consapevolezza;
  • Deposito minimo: questa è un’altra caratteristica molto importante soprattutto per chi comincia da zero. Quali cifre di deposito sono richieste? Se si tratta di cifre molto alte, forse per cominciare è meglio rivolgersi altrove.

Il contrasto tra le caratteristiche

A volte queste caratteristiche possono essere in contrasto tra loro: probabilmente più strumenti ci sono a disposizione, meno potrebbe essere intuitivo operare.

Ovviamente prima di scegliere, bisogna tenere conto del proprio livello e della propria esperienza e agire per gradi: all’inizio meglio utilizzare una piattaforma più semplice ma meno completa e, al limite, passare ad una più avanzata dopo aver acquisito la sufficiente esperienza.

Lo stesso vale per i costi: se costa meno, potrebbe anche essere meno completa.

Quali metodi preferisci per fare i tuoi investimenti?
RISPONDERE

Quali sono le piattaforme di trading online in Italia nel 2019

Cresciuto moltissimo il numero di utenti di questo tipo di investimento, sono diventate parecchie anche le piattaforme di trading online in Italia nel 2019.

Quando un fenomeno diventa così diffuso e le piattaforme crescono in maniera esponenziale, è molto importante valutare la serietà e la sicurezza. Ma affidarsi a broker improvvisati.

Vediamo quali sono le piattaforme trading migliori e quali sono le loro caratteristiche:

PiattaformaVantaggiDeposito minimo
24optionParecchie opzioni gratis (come corsi di trading e strumenti tipo indicatori)100 euro
Plus500Demo gratuita100 euro
TradeOttima assistenza telefonica e demo gratuita100 euro
AvatradeBonus su primo deposito100 euro
MarquetsDemo gratuita100 euro
Iq optionDeposito minimo molto basso, buona usabilità anche per principianti10 euro

Migliore piattaforma trading

Piattaforme internazionali

Per quanto riguarda invece le migliori piattaforme di trading anche tra quelle internazionali, oltre a quelle già citate, possiamo aggiungere:

PiattaformaVantaggiDeposito minimo
EtoroDemo gratuita100 euro
DB SwissDeposito minimo 50 euro50 euro
XTBNo deposito minimo0 euro
DukascopyDemo gratuita100 euro

Oltre alle piattaforme che offrono demo gratuite, esistono anche piattaforme trading gratis che non richiedono canone nemmeno dopo un certo periodo considerato di prova.

Tuttavia, per rimanere gratuite devono ci si deve appoggiare a broker che le sostengono.

Sono particolarmente interessanti soprattutto per i principianti.

Quali sono le funzioni di una piattaforma

Una volta scelta la migliore piattaforma di trading, si passa al momento dell’azione.

Vediamo quali sono le funzioni di una piattaforma e come si usa:

  • Si utilizzano online, ciò significa che non è necessario scaricare alcun software;
  • Sono utilizzabili con i classici sistemi operativi;
  • Sono aggiornate costantemente e forniscono quotazioni in tempo reale (push tick by tick);
  • È possibile gestire l’inserimento o la modifica degli ordini in tempo reale;
  • Indicano tutta la cronologia di un titolo dall’emissione in poi;
  • Presentano grafici con gli andamenti dei titoli;
  • Permettono di accedere al proprio conto in qualsiasi orario anche a mercato chiuso.

Come operare online

Una volta presa dimestichezza con la piattaforma scelta, è necessario preparare un piano operativo sorretto da una precisa strategia.

Esistono diverse modalità di operare che variano a seconda dell’orizzonte temporale dell’investimento:

  • Investimenti con un’entrata e uscita dal mercato in modo molto rapido sfruttando le fluttuazioni istantanee del titolo (detto anche scalping);
  • Operazioni giornaliere, ovvero studiate in modo analitico e effettuate in un giorno specifico in base alla convinzione che in una determinata data quel titolo otterrà un buon posizionamento finanziario (day trading);
  • Operazioni immediate e saltuarie sulla base di un particolare evento o notizia (open trading);
  • Operazioni a lungo termine, basate sulla fiducia in un determinato titolo (long trading).

Piattaforme trading online infografica

A seconda di quanto si è esperti e della preparazione personale, si può scegliere come agire.

In linea di massima le operazioni a lungo termine possono essere considerate meno rischiose e più adatte a chi è meno esperto.

Che cosa pensi del trading online?
RISPONDERE
Francesca Lombardi / Caporedattore
Le è piaciuto questo articolo? Condividelo con I suoi amici , per favore
Classifica
( 4 , average 5 from 5 )
Finanzaitalia.net
Commento: 4
  1. Davide

    Ci sono dei rischi nel trading?

    1. Francesca Lombardi (автор)

      Così come può essere molto profittevole allo stesso tempo può essere anche rischioso. Una regola essenziale è quella di saper limitare al massimo le perdite. Bisogna infatti saper gestire il rischio.

  2. Nino

    Cosa significa guadagnare sul ribasso dei prezzi?

    1. Francesca Lombardi (автор)

      Si intende che se per esempio vendiamo da euro a dollaro, potremo avere un profitto se il valore dell’euro scende rispetto al dollaro.

Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:
Cliccando sul bottone "Pubblica il commento", io accetto il trattamento dei dati personali e autorizzo la presente politica della confidenzialità.